Cercò di darsi fuoco all'interno del pronto soccorso di Monza: arrestato per stalking

L'uomo era stato arrestato dai carabinieri non lontano da casa dell'ex fidanzata

La polizia all'interno del pronto soccorso (B&V Photographers)

È stato arrestato per stalking l'uomo di 52 anni che nella serata di mercoledì 20 giugno aveva cercato di darsi fuoco all'interno del pronto soccorso dell'ospedale San Gerardo di Monza. Sulla sua testa pendeva un mandato di arresto emesso dall'autorità giudiziaria e i carabinieri di Lissone appena lo hanno ricevuto sono andati a scovarlo vicino all'ex compagna.

Il 52enne e la donna avevano avuto una storia e a quanto pare lei aveva deciso di troncare la relazione. Lui non aveva mai accettato la decisione e aveva iniziato a perseguitarla. Le denunce dell'ex compagna non erano riuscite a mettere un freno al suo atteggiamento. Una escalation di follia, culminata il 20 giugno con il tentativo di darsi fuoco.

Video: l'uomo barricato nel pronto soccorso

Tutto era accaduto intorno alle 19 quando l'uomo era presentato al pronto soccorso con due taniche di benzina e chiedendo di vedere una dipendente della struttura ospedaliera. Quando medici e infermieri hanno cercato di portarlo alla calma lui aveva preso una tanica col liquido infiammabile e se l'era rovesciata addosso, minacciando di scatenare le fiamme con l'accendino che teneva in mano.

Immediatamente era scattata l'evacuazione dei pazienti che erano stati portati nelle aree più sicure del nosocomio. Sul posto erano intervenuti i carabinieri, gli agenti del commissariato di Monza e i vigili del fuoco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il dirigente del commissariato di Monza, Angelo Re, aveva cercato di trattare con l'uomo per farlo desistere dall'estremo gesto. Intorno alle 20.30 i vigili del fuoco gli avevano lanciato addosso acqua e schiuma di estintore, subito dopo erano intervenuti i poliziotti che lo avevano bloccato e sedato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

  • Il coronavirus torna a far paura: "Situazione può diventare esplosiva, adesso Monza rischia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento