Nasce a Lissone la "beauty farm" per le bici dei pendolari

Si chiamerà "Ciclofficina" e offrirà un servizio "tutto compreso" per chi utilizza le due ruote, rigorosamente senza motore. L'annuncio lo dà l'assessore Marino Nava, che promette altri interventi sulla stazione: i primi lavori sono già partiti

La stazione di Lissone-Muggiò (fonte: Wikipedia)

LISSONE - "L'unione fa la pulizia!". La battuta è  Marino Nava, assessore lissonese ai Lavori Pubblici. Lo spunto per la facezia  è stato fornito al politico dall'intervento che ha visto Comune e Gelsia Ambiente uniti per riqualificare la zona adiacente la stazione ferroviaria cittadina: un luogo frequentatissimo,  ma non all'altezza delle aspettative delle centinaia di pendolari che ogni giorno lo affollano. 

PULIZIA IN STAZIONE - I lavori di pulizia hanno  preso il via nei giorno scorsi, coinvolgendo principalmente la zona dietro alle casette della ferrovia (accanto al parcheggio), le aiuole ai lati del ponte stradale e la zona interna dopo il bar della Stazione, dove era accatastata in malo modo una gran quantità di macerie. Prossimamente si interverrà sull’area del giardino vicino alle casette.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL PROGETTO «CICLOFFICINA» - Ma la novità più interessante si chiama "Ciclofficina": vera e propria "beauty farm" per le bici dei pendolari che troveranno un luogo accogliente e adeguato durante dove restare durante le ore di lavoro dei proprietari, è in cantiere per i prossimi mesi.  "Si tratterà di un deposito dove saranno custodite e riparate le biciclette - spiega Nava-  e dove alcuni giovani del territorio coltiveranno, diffondendola, la cultura della bicicletta".  Un progetto pensato assieme al consigliere comunale Stefano Battocchio e a cui l'Amministrazione tiene particolarmente, ma che non esaurisce le idee per diffondere la cultura delle due ruote. E perchè, no, la cultura tout court. "Presto - promette il politico - alcuni locali della ex stazione saranno affidati ad alcune associazioni di Lissone, in modo da fornire loro una sede, ma anche da rendere abitata e sorvegliata una struttura oggi poco vissuta". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento