rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Trezzo sull'Adda, tenta il suicidio: salvata da carabiniere-eroe

L'allarme poco prima delle nove di giovedì: una donna si era gettata nel fiume. Il luogotenente Marco Bennati non ci ha pensato due volte e si è lanciato in acqua, riuscendo a portarla a riva.

TREZZO SULL'ADDA- Si è gettato nelle gelide acque dell'Adda per salvare una donna di 71 anni che si era lanciata nel fiume decisa a togliersi la vita.  Eroico a dir poco il gesto del luogotenente Marco Bennati. Quarantanove anni,  da 16 è di stanza a Trezzo dove è comandante della stazione dei carabinieri che afferisce alla compagnia dei carabinieri di Vimercate retta dal capitano Marco D'Aleo. Bennati non è nuovo a imprese del genere: si tratta del terzo salvataggio in dodici anni. Come quella volta che nel 2001 salvò una ragazza che aveva tentato il suicidio proprio nell'Adda; o quell'altra, l'anno scorso, quando sfondò la porta per entrare nell'appartamento di Busnago dove un uomo aveva deciso di farla finita tagliandosi le vene. In entrambi i casi, il gesto ricevette un encomio solenne.

 ASPIRANTE SUICIDA - Questa mattina il "terzo atto" di quella che è una carriera improntata all'aiuto del prossimo. Poco prima delle nove un passante avvista una donna in acqua e avverte il 112. Pochi istanti e Bennati, due figli, è sul posto assieme a un collega: senza esitare, legato a una corda tenuta dal collega, il comandante raggiunge la 70enne che era stordita per il freddo, ma fortunatamente incastrata vicino a un tronco. La donna era in ipotermia: grazie all'aiuto del collega, Bennati guadagna la riva e la consegna ai medici del 118, che in elisoccorso la portano all'ospedale di Monza. Missione compiuta: come un vero James Bond, il comandante si ricompone e torna in servizio. Per un'altra giornata di duro lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trezzo sull'Adda, tenta il suicidio: salvata da carabiniere-eroe

MonzaToday è in caricamento