Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca piazza Marconi

"Un uomo si vuole suicidare", salvato (e poi arrestato): doveva essere in carcere

Per l'uomo è scattato l'arresto in esecuzione di un ordine di carcerazione che pendeva su di lui per una rapina aggravata di 15 anni fa. Il gesto dimostrativo di protesta a Vimercate

Si è affacciato dal ballatoio del palazzo in piazza Marconi e si è sporto, deciso a lasciarsi cadere di sotto. Il gesto disperato e di protesta di un uomo di 44 anni mercoledì pomeriggio non è passato inosservato ai passanti che dal centro di Vimercate hanno dato l'allarme al 112 facendo così accorrere in piazza le pattuglie del Nucleo Operativo Radiomobile dei carabinieri della compagnia cittadina.

Il gesto disperato di protesta e i soccorsi

Una volta sul posto i militari hanno collaborato con gli agenti della polizia locale - di stanza proprio vicino al complesso - che avevano già avvicinato e cercato di raggiungere e calmare l'uomo - un 44enne italiano che già in passato aveva inscenato manifestazioni di protesta per attirare l'attenzione dell'amministrazione comunale - provando a instaurare un dialogo. E poco dopo l'uomo è sceso spiegando di essere in difficoltà per la propria precaria situazione lavorativa e perchè senza una sistemazione abitativa. Motivo per cui aveva scelto di salire al primo piano e sporgersi dal ballatoio proprio dal quadrilatero di piazza Marconi dal complesso dove trovano spazio insieme ad attività commerciali anche alcuni uffici comunali.

L'arresto

In seguito agli accertamenti effettuati è emerso che sul suo conto ci fosse un ordine di carcerazione emesso solo qualche giorno fa dall'ufficio esecuzioni penali della procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Lecco per un rapina aggravata commessa quindici anni fa a Cernusco Lombardone. Il 44enne è stato così accompagnato in carcere a Monza per espiare una pena di un anno e quattro mesi come disposto dall'autorità giudiziaria. 

carabinieri vimercate piazza marconi-2

Dove e come chiedere aiuto

Parlare di suicidio non è semplice. Se stai vivendo una situazione di emergenza puoi chiamare il 112. Se sei in pericolo o conosci qualcuno che lo sia puoi chiamare il Telefono Amico al numero 199 284 284 oppure online, dalle 10 alle 24.

Altrimenti puoi rivolgerti a Samaritans Onlus al numero verde gratuito 800 86 00 22 da telefono fisso o al numero 06 77208977

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un uomo si vuole suicidare", salvato (e poi arrestato): doveva essere in carcere

MonzaToday è in caricamento