Cronaca Seregno

Seregno, suicida Calogero Grisafi: è stato trovato morto in casa

L'uomo si sarebbe suicidato ingerendo psicofarmaci. Il ritrovamento è stato fatto dai carabinieri, allertati da amici e parenti. Grisafi era stato dirigente comunale per anni, prima di un duro scontro con Giacinto Mariani

Quella sorta di “esilio” lui non l’aveva mai accettato. Le accuse che gli erano piovute addosso dopo anni di servizio gli avevano fatto male. Molto male. 

E’ stato trovato morto nel suo appartamento di Seregno, Calogero Grisafi, architetto ed ex dirigente del comune brianzolo. Sembra, da una prima ricostruzione, che l’uomo si sia suicidato, ingerendo psicofarmaci, che sono stati trovati in gran quantità nella sua stanza da letto. 

A fare il ritrovamento sono stati i carabinieri di Seregno, allertati da amici e conoscenti che da giorni non avevano più sue notizie. 

Grisafi ha scritto pagine importanti della storia cittadina di Seregno. Dal 1997 fino al 2005, anno del primo licenziamento, è stato dirigente del settore tecnico area territorio. Dopo otto anni di lavoro, però, erano arrivati i primi scontri con il neo sindaco Giacinto Mariani, il licenziamento, il reintegro e le ispezioni della Guardia di finanza. 

Sembra, dalle prime indiscrezioni, che nella stanza da letto di Grisafi siano state trovate alcune lettere scritte dall’uomo prima di morire. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seregno, suicida Calogero Grisafi: è stato trovato morto in casa

MonzaToday è in caricamento