Cronaca Via Alessandro Sanquirico

Carcere, un uomo si uccide con la bomboletta del gas

Niente da fare per il 40enne soccorso dalla Croce rossa. E si torna a parlare del sovraffollamento della struttura di via Sanquirico. 11 tentativi di suicidio nel corso dell'anno

Ieri pomeriggio un detenuto si è tolto la vita nel carcere di Monza. L'uomo, un 40enne italiano, ha inalato del gas dalla bomboletta che ogni detenuto ha in dotazione per cucinare e riscaldare cibi. Quando ci si è accorti del gesto, è stato soccorso dalla croce rossa, ma inutilmente.

Secondo il sindacato autonomo di polizia penitenziaria, non è la prima volta che le bombolette di gas vengono usate in questo modo, tanto che gli agenti ora chiedono di rivedere il regolamento d'uso.

Il carcere di Monza è (come la maggior parte delle carceri italiane) sovraffollato: ospita al momento 713 detenuti contro una capienza di 405. Nel corso del 2011 si sono verificati molti scioperi della fame, oltre a 87 episodi di autolesionismo e 11 tentativi di suicidio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere, un uomo si uccide con la bomboletta del gas

MonzaToday è in caricamento