Detenuto si suicida in carcere: morto un uomo

A Monza

Ancora un suicidio in carcere a Monza. Venerdì mattina all'interno della casa circondariale un uomo di 35 anni di origine romena si è tolto la vita.

A dare la notizia è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria. “Nella mattinata odierna presso la Casa Circondariale di Monza, in una sezione con vigilanza dinamica, un detenuto 35enne di nazionalità rumena con posizione giuridica appellante con fine pena dicembre 2019, si è impiccato nella propria camera detentiva, con la propria cintura. Lo stesso è stato prontamente soccorso dagli agenti penitenziari in servizio prestando il primo soccorso" spiegano dal SAPPE.

I medici di turno intervenuti immediatamente hanno prestato le prime cure ma si è dovuti ricorrere all'intervento dell'automedica del 118, i quali hanno accompagnato il detenuto in codice rosso presso l'ospedale di Garbagnate in coma farmacologico.

“Questo nuovo drammatico suicidio di un altro detenuto evidenzia come i problemi sociali e umani permangono, eccome!, nei penitenziari, lasciando isolato il personale di Polizia Penitenziaria (che purtroppo non ha potuto impedire il grave evento) a gestire queste situazioni di emergenza. Il suicidio è spesso la causa più comune di morte nelle carceri. Gli istituti penitenziari hanno l’obbligo di preservare la salute e la sicurezza dei detenuti, e l’Italia è certamente all’avanguardia per quanto concerne la normativa finalizzata a prevenire questi gravi eventi critici" ha fatto sapere il segretario generale del SAPPE, Donato Capece.

A novembre a Monza un altro detenuto si era tolto la vita in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento