menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Persona investita e uccisa da un treno in Brianza: morto un uomo

Si ipotizza un gesto volontario: la tragedia martedì sera intorno alle 23.20. A perdere la vita è stato un 36enne di Meda tra i binari lungo il tratto tra Seregno e Camnago

Quando martedì sera i soccorsi del 118 e le forze dell'ordine sono arrivate in stazione non c'è già più nulla da fare: tra i binari della linea ferroviaria a ridosso della stazione di Camnago-Lentate i sanitari hanno trovato il cadavere di un uomo travolto e ucciso da un treno merci in transito.

La tragedia è avvenuta poco dopo le 23 lungo i binari della tratta brianzola, tra le stazioni di Seregno e Camnago a ridosso di Lentate sul Seveso. Dopo l'accaduto sono intervenute le forze dell'ordine per i rilievi necessari a ricostruire la dinamica dell'accaduto con i carabinieri della compagnia di Seregno, la Polfer, i vigili del fuoco di Seregno e Lazzate, il 118 e i tecnici di Rfi.

Sul posto la Centrale Operativa dell'Azienda Regionale Emergenza e Urgenza ha inviato un'ambulanza della Croce Bianca di Seveso e un'automedica da Desio ma il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso della vittima e le "lesioni incompatibili con la vita". 

Al momento non è nota l'identità della persona rimasta vittima della tragedia e si sa soltanto che si tratta di un uomo di 36 anni italiano residente a Meda. Gli inquirenti propendono per l'ipotesi del suicidio, pensando possa essersi trattato di un gesto volontario. L'uomo ha raggiunto i binari della linea a bordo della sua auto, ha parcheggiato il mezzo lungo la strada a ridosso di Barlassina e ha scavalcato una massicciata fino a raggiungere la sede ferroviaria. Qui il 36enne, che secondo quanto reso noto soffriva di disturbi depressivi, ha iniziato a camminare tra i binari ed è stato sorpreso da un treno merci in transito. Il macchinista si sarebbe accorto dell'uomo e avrebbe dato l'allarme, provando a frenare e attivando i dispositivi acustici per invitarlo a spostarsi ma tutto è stato inutile: il 36enne è stato travolto e il suo corpo trascinato per diversi metri. 

In seguito all'accaduto la circolazione lungo la tratta è stata momentaneamente interrotta per consentire i rilievi dell'autorità giudiziaria e inevitabili sono state le ripercussioni sugli altri treni in transito nonostante lo scarso traffico ferroviario della fascia oraria notturna. Tra i treni interessati dai disagi c'è stato anche un convoglio Trenord partito da Porta Garibaldi e diretto a Chiasso della linea S11 che ha accumulato oltre un'ora.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento