Si chiude nel camper e tenta di togliersi la vita: donna salvata dai poliziotti

La signora, 52 anni, ha detto di aver scelto il suicidio per difendersi dalle accuse infondate di prostituzione mosse nei suoi confronti

Immagine di repertorio

Ha chiuso la porta del suo camper, quella casa su quattro ruote che da tempo aveva trasformato nel suo rifugio, ha aperto la bombola del gas, e si è seduta da sola in attesa della morte.

Nella notte di lunedì, intorno alle 2, una donna italiana di 52 anni ha tentato il suicidio all'interno suo mezzo, posteggiato al PalaIper. Ha scelto di togliersi la vita come segno di protesta proprio all’interno di quel camper che nei giorni scorsi aveva visto indicare come una casa di appuntamenti mobile, un camper dove trovare compagnia a pagamento per qualche ora.

Così la 52enne ha alzato il telefono e, prima di respirare il gas che avrebbe spento la sua esiste, ha composto il 112 e ha comunicato alla polizia di Stato le motivazioni del suo gesto. A rispondere alla chiamata di emergenza è stata la centrale operativa della Questura di Milano che ha inviato immediatamente sul posto una volante del commissariato di Monza. La donna, a causa di quelle parole che aveva letto e che l'avevano ferita profondamente, ha detto di volersi fare esplodere all’interno del camper. In pochi istanti nel parcheggio del PalaIper sono arrivati gli agenti monzesi che hanno trovato il camper chiuso dall'interno e con le finestre serrate. All'interno la luce era accesa e dentro il caravan, seduta, riversa sul tubo della bombola del gas c 'era la donna. I poliziotti hanno chiamato i vigili del fuoco ma la situazione stava degenerando rapidamente e l'ambiente era già saturo di gas al punto da esserci un pericoloso rischio di esplosione o incendio. Gli agenti, avendo capito di non poter più aspettare per riuscire a salvare la donna, hanno forzato gli oblò delle finestre per far uscire dal mezzo l'aria satura di gas, hanno sfondato la porta e raggiunto la donna. I poliziotti prima hanno fermato la fuoriuscita del gas e poi hanno cercato di portare fuori dal camper la signora, ormai priva di sensi. Con l'arrivo dei vigili del fuoco l'intera area è stata messa in sicurezza e la signora è stata soccorsa dal 118 e trasferita in codice giallo all'ospedale di Monza dove è stata sottoposta ad alcuni esami.

A salvare la vita alla donna è stato soltanto il tempestivo intervento dei poliziotti che sono riusciti a evitare che potesse consumarsi il dramma. Sarebbero bastati dieci minuti e per la signora non ci sarebbe stato più nulla da fare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

Torna su
MonzaToday è in caricamento