Cronaca

Paderno Dugnano, 57enne minaccia di buttarsi dal ponte: treni bloccati per un’ora

Salvato

Il lavoro che non c’è, le bollette da pagare, sempre di più, la moglie che lo aveva lasciato solo, decidendo di andarsene.

Ha perso la testa un 57enne di Paderno Dugnano, già in cura ai servizi sociali. Poco prima delle 18 di giovedì l’uomo è salito sul ponte che attraversa la Milano Asso, in via Leonardo da Vinci, e ha minacciato di buttarsi nel vuoto. All’ora di punta, il suo gesto ha provocato una totale paralisi dei trasporti. E’ stata bloccata la circolazione dei treni sulla Milano-Asso, con ritardi per oltre 100 minuti.

Sono stati decine di migliaia i pendolari rimasti intrappolati sui treni, in attesa di ripartire. Intanto, l’uomo minacciava seriamente di gettarsi nel vuoto. A convincerlo a scendere sono arrivati il sindaco, Marco Alparone, il comandante della polizia locale, Lucio Dioguardi, e il comandante della tenenza dei carabinieri di Paderno Dugnano. Solo alle 19 l’uomo si è arreso, grazie anche al contributo dei vigili del fuoco. I pompieri del comando provinciale di Milano hanno steso sui binari un materasso anticaduta per prevenire eventuali rischi.

Un’ora di paura, per fortuna con un finale senza dramma: «E’ stato un gesto di disperazione – ha spiegato il sindaco Marco Alparone -. Il 57enne ha chiesto la mia presenza, e sono andato. Certo, non è possibile risolvere i problemi in questo modo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paderno Dugnano, 57enne minaccia di buttarsi dal ponte: treni bloccati per un’ora

MonzaToday è in caricamento