Maxi sequestro di beni al clan Mancuso: Monza si sveglia con le sirene

Nuova operazione contro la 'ndrangheta in Brianza. Si chiama Sunrise l'inchiesta condotta dai carabinieri di Monza.

MONZA -  La Brianza si sveglia ancora una volta con le sirene dei carabinieri. Si chiama "Sunrise" la maxi inchiesta condotta dal Nucleo Investigativo dei carabinieri di Monza che ha portato a una serie di sequestri preventivi di beni mobili ed immobili ritenuti riconducibili a Salvatore Mancuso, boss dell'omonima cosca di 'ndrangheta attiva tra Limbadi e Nicotera. L'operazione è scattata alle prime ore del mattino, in contemporanea nelle province di Monza, Milano, Como, Brescia, Bergamo e Vibo Valentia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La dea bendata bacia la Brianza: con un Gratta e Vinci porta a casa 20 mila euro

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Marito e moglie, sposati da oltre 60 anni, muoiono di covid lo stesso giorno a Monza

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento