Cronaca Centro Storico / Piazza Trento Trieste

"Ammetto di aver ricevuto quei soldi", Esena sotto interrogatorio

Le prime dichiarazioni dell'inchiesta Clean City: parla il funzionario comunale Antonio Esena

Di fronte alle prove non si può negare.

“Ammetto di avere ricevuto questi soldi, sono stato uno stupido”.

Secondo "Il Cittadino" sono queste le parole che avrebbe pronunciato Antonio Esena, il funzionario comunale preposto alla viglilanza sugli appalti che aveva vigilato talmente tanto da intascarsi diverse mazzette.

In questi giorni la magistratura sta procedendo con gli interrogatori delle persone coinvolte nello scandalo.

Le numerose intercettazioni ambientali servite durante l’indagine delle Fiamme Gialle, più di 400mila, hanno portato alla luce la corruzione del sistema di appalti vinti dall’azienda di Giancarlo Sangalli, con arresti illustri anche nel mondo politico monzese.

Giancarlo Sangalli e i figli sono accusati di corruzione, turbativa d'asta e emissione di false fatturazioni. 

Nei giorni scorsi si sono svolti gli interrogatori ai figli di Giancarlo Sangalli, ma su quanto hanno dichiarato alla magistratura non è ancora trapelato nulla.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ammetto di aver ricevuto quei soldi", Esena sotto interrogatorio

MonzaToday è in caricamento