menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tangenti Sesto: primi patteggiamenti a un anno e 8 mesi

MONZA - Il gup di Monza Giovanni Gerosa ha ratificato i patteggiamenti a un anno e 8 mesi per l'ex assessore Pasqualino Di Leva, l'Architetto Marco Magni e l'ex responsabile dello sportello per l'edilizia del Comune di Sesto San Giovanni, Nicoletta Sostaro, indagati nella prima tranche dell'inchiesta condotta dai pm Walter Matelli e Franca Macchia di Monza sul cosiddetto 'Sistema Sesto'. Sono in tutto 700 mila euro i soldi messi a disposizione dagli imputati e confiscati (500 mila per l'architetto Magni e 100 mila ciascuno per Di Leva e Sostaro). L'accordo 'siglato' oggi, dopo il sì della procura, è stato raggiunto con pena sospesa e non menzione. Il giudice ha accolto poi eccezione di incompetenza territoriale presentata dalle difese di Luigi Zunino e Giovanni Camozzi, a favore della competenza meneghina. Sono stati invece rinviati a giudizio gli imprenditori Piero Di Caterina e Giuseppe Pasini per cui il processo si aprirà il prossimo 6 marzo. Per l'indagato principale, Filippo Penati, ex sindaco di Sesto ed ex vicepresidente del consiglio regionale, pende la richiesta di rinvio a giudizio. Per lui è fissata un'udienza preliminare il prossimo 23 gennaio. "La decisione di Di Leva – precisa il suo legale Giuseppe Vella - dipende solo dai tempi e dai costi del processo in quanto si sarebbe sviluppata un'istruttoria particolarmente lunga e complessa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il supermercato alle porte della Brianza dove 'si fa la spesa gratis'

social

Besana Brianza, in coda per il vaccino c'è Maurizio Vandelli

Coronavirus

Per la Lombardia sarà l'ultima settimana in zona arancione?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento