Tariffe : stangata da 286 euro per rifiuti e IVA

Codacons chiede al governo di congelare tutte le tariffe

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Dopo tutte le tasse pagate in più nel corso del 2012, a cominciare dall'Imu, le vere stangate previste per il 2013 si chiamano, in primo luogo, Tares ed Iva.

Per i rifiuti, ad esempio, la stangata aggiuntiva, rispetto a quanto pagato nel 2012, sarà pari, in media, a 77 euro in più a famiglia. L'aumento dell'Iva dal 21 al 22% previsto da luglio, invece, determinerà a regime, per una famiglia di 3 persone, un aumento di spesa pari a 209 euro, sempre se non vi saranno arrotondamenti e speculazioni.

Tra rifiuti ed Iva si tratta di un incremento di tasse pari a 286 euro, superiore, quindi, alla tanto contestata Imu sull'abitazione principale, con l'aggravante mortale di andarsi ad aggiungere all'imposta sulla casa.

Per questo il Codacons invita il prossimo Governo, come primo provvedimento, a congelare tutte le tariffe pubbliche, rinviando ad esempio sia l'introduzione della Tares che l'incremento dell'Iva. Il rischio, altrimenti, specie a fronte delle difficoltà di avere una solida maggioranza parlamentare che sostenga un nuovo Governo per tutta la legislatura, è che questi incrementi ormai previsti, scattino comunque, come variabili indipendenti. Una cosa comunque già grave, considerate le difficoltà in cui versano gli italiani, ma che sarebbe fatale in assenza di una qualunque politica economica che miri a  ridare capacità di spesa alle famiglie e crescita economica al Paese.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento