Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Lissone

Lissone, sei telecamere per i controlli in città: il progetto

Presentata a Regione Lombardia la richiesta di co-finanziamento

Sei occhi elettronici di ultima generazione per presidiare i punti di accesso alla città, monitorare gli ingressi dei veicoli, con lettura bidirezionale della targa, e nove postazioni di controllo all’interno del Museo d’arte Contemporanea.

Questo, in sintesi, il progetto di videosorveglianza per la città che Lissone ha in mente e che ha presentato per chiedere a Regione Lombardia un co-finanziamento. Il progetto, approvato dalla Giunta Comunale, prevede l’implementazione dei sistemi di sorveglianza, per una spesa prevista pari a circa 75.000 euro, di cui è stato richiesto un contributo regionale pari a 40.000 euro.

“Prosegue l’impegno per garantire maggior sicurezza sul territorio comunale e per acquisire informazioni relativamente agli autoveicoli in transito – sottolinea Ferdinando Longobardo, comandante della Polizia locale di Lissone – abbiamo definitivo un nuovo progetto di videosorveglianza per il quale sarà presentata domanda di co-finanziamento a Regione Lombardia, con l’auspicio di poter realizzare in tempi ristretti l’implementazione all’attuale presenza di telecamere di controllo in città”.

Ad oggi sul territorio di Lissone sono attivi sei punti di videosorveglianza con lettura targa situati in via Carducci, Zanella, Repubblica/Nobel, Martiri della Libertà/Di Vittorio, dei Platani e Como.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lissone, sei telecamere per i controlli in città: il progetto

MonzaToday è in caricamento