Tentò di investire la ex fidanzata fuori da un bar, 33enne condannato

L'episodio a Paderno Dugnano

Aveva investito la fidanzata con l’auto perchè non accettava l'idea che lei volesse separarsi. Per questo il Tribunale di Monza ha condannato un uomo di 33 anni, di Bovisio Masciago, a sette anni di reclusione per tentato omicidio, maltrattamenti e lesioni personali.

Le indagini hanno accertato che il giovane studiò un piano per «punire» la ormai ex fidanzata di 36 anni, di Paderno Dugnano. Secondo i giudici, nel giugno scorso, 33enne aveva atteso a lungo la donna fuori da un bar. Quando lei è arrivata, lui l'ha travolta, provocandole contusioni ed escoriazioni in tutto il corpo. Dopo l'accaduto per l'uomo erano scattate le manette.

Il 33enne si è difeso sostenendo di non avere intenzione di uccidere la ex fidanzata. I giudici hanno respinto tale tesi, accertando che invece le ferite provocate siano state tali da poter uccidere la donna. Dopo una perizia che ha dimostrato tutto questo, è seguita la condanna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

  • Incidente a Monza, scontro tra auto e ambulanza diretta al San Gerardo

Torna su
MonzaToday è in caricamento