Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Libertà / Via Archimede

Indusse l'amica (con disagi mentali) a commettere reati e la spinse al suicidio

Arrestata una 39enne: secondo l'accusa (circonvenzione d'incapace) avrebbe indotto l'amica 43enne (affetta da disagio psichico) a commettere reati, fino a farle tentare il suicidio in via Archimede nel maggio del 2011

Nel maggio del 2011 una 43enne tentò di suicidarsi: stamattina la polizia di Monza ha arrestato una donna con l'accusa di circonvenzione di incapace.

Secondo le indagini, la 39enne arrestata, un'amica, avrebbe approfittato del disagio mentale della 43enne. E l'avrebbe indotta a commettere una serie di reati, a partire da qualche piccolo furto per arrivare ad affittare a cittadini stranieri l'appartamento.

Le indagini sono partite proprio dal tentativo di suicidio in via Archimede, a Monza. Il primo indizio: la 43enne quel giorno non era in casa da sola

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indusse l'amica (con disagi mentali) a commettere reati e la spinse al suicidio

MonzaToday è in caricamento