rotate-mobile
Sabato, 30 Settembre 2023
Cronaca Carate Brianza

Tentato furto a casa di Tortu, ma il campione è più veloce dei ladri

Puntavano alla medaglia d'oro che, però, non hanno trovato

Probabilmente anche loro puntavano alla medaglia d'oro ma, anche in questo caso, Filippo Tortu è stato più veloce. Brutta avventura quella capitata nel pomeriggio di ieri, giovedì 20 gennaio, a casa del campione. 

I ladri si sono introdotti nella sua abitazione a Costa Lambro, frazione di Carate Brianza, con l'obiettivo presumibilmente di rubare quella medaglia d'oro che Filippo Tortu ha conquistato alle olimpiadi di Tokyo. Ma i ladri sono rimasti a bocca asciutta. Il campione aveva ben custodito il suo "tesoro": le medaglie già da tempo sono in banca. 

A raccontare la disavventura è lo stesso Filippo Tortu che su Instragram ieri sera ha scritto: "Oggi nel tardo pomeriggio qualcuno è entrato in casa mia, probabilmente per rubarmi la medaglia d'oro di Tokyo. Fortunatamente non hanno trovato quello che cercavano perchè l'avevo fatta mettere in banca tempo fa, dove rimarrà visto quanto successo... Non ho parole".

Ancora una volta la velocità - o per meglio dire questa volta un pizzico di prudenza - hanno permesso al giovane campione di arrivare prima. In questo caso dei ladri. 

Primo italiano a scendere sotto i 10 secondi sui 100 metri piani, Filippo Tortu è tra i migliori velocisti della sua generazione. Detiene record italiani nelle categorie under 18, under 20 e under 23 per i 100 metri piani, è stato campione europeo under 20 nel 2017 e vice-campione mondiale under 20 nel 2016. Traguardi arrivati dopo il brutto infortunio alle olimpiadi giovanili di Nanchino 2014 quando, cadendo sul traguardo, si ruppe entrambe le braccia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato furto a casa di Tortu, ma il campione è più veloce dei ladri

MonzaToday è in caricamento