Tenta di suicidarsi impiccandosi a un albero nel Parco delle Groane: salvato in extremis

L'uomo aveva un cappio attorno al collo e si era impiccato a un albero

Immagine di repertorio

Aveva un cappio intorno al collo e il suo corpo pendeva da un albero. Stava per morire suicida, ma è stato salvato dai carabinieri. È successo nella serata di domenica 11 febbraio all'interno del parco delle Groane a Garbagnate, alle porte della Brianza.

Il fatto è stato reso noto dalla compagnia di Rho con una nota. L'allarme è scattato intorno alle 19 quando un uomo ha telefonato al 112 dicendo che un suo conoscente aveva deciso di farla finita dopo dell'ennesimo litigio con la compagna che lo aveva cacciato di casa.

Il carabiniere della centrale operativa ha subito capito che in realtà la persona con intenti suicidi era il suo interlocutore e quindi ha attivato le procedure di localizzazione telefonica, scoprendo che l'uomo chiamava dal Parco delle Groane nei pressi di Garbagnate. Sul posto è intervenuta una pattuglia del nucleo radiomobile di Rho che, in via Forlanini, ha trovato una moto parcheggiata a lato della strada e, insospettiti, hanno deciso di varcare la soglia del bosco.

Poco dopo i militari hanno sentito dei rumori dal bosco e hanno trovato l'uomo che pendeva da un albero di alto fusto con un cappio al collo. Sono prontamente intervenuti sostenendolo e sollevandolo dai piedi affinché non soffocasse, successivamente sono intervenuti altri militari che hanno sciolto il nodo e lo hanno salvato. Subito dopo è stato soccorso dal personale del 118 che lo ha accompagnato al pronto soccorso di Garbagnate dove è stato sottoposto a Tso e ricoverato in psichiatria. Attualmente non è in pericolo di vita

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento