Cronaca

Studente tenta il suicidio a scuola. Il Preside: "Ha buoni voti"

Restano ancora ignote le motivazioni che hanno portato il giovane a lanciarsi dal quarto piano del liceo scientifico che frequenta lunedì mattina

E' entrato a scuola alle 8 come hanno fatto tutti gli altri studenti del liceo scientifico Lussana di Bergamo lunedì mattina, il primo giorno del rientro dopo la pausa estiva.

Anzichè prendere posto al suo banco lui però ha fatto due rampe a piedi e si è lasciato cadere nel vuoto dal quinto piano dell'istituto.

Il suo corpo riverso a terra è stato notato da alcuni studenti che passavano di lì per recarsi in palestra.

E' successo tutto pochi minuti dopo le 8: sul posto le forze dell'ordine e i mezzi del 118.

Il ragazzo è stato ricoverato all'ospedale di Bergamo Papa Giovanni XXIII e si trova in gravissime condizioni a causa del trauma cranico riportato.

Il preside dell'istituto scolastico, Gualtiero Beolchi, ha rilasciato qualche dichiarazione in merito all'accaduto riferendo che il 15enne non aveva problemi scolastici, che i suoi voti erano buoni e che insieme ai suoi compagni si trovava bene, motivo per cui sarebbe da escludere l'ipotesi del bullismo.

Sulla motivazione che ha spinto lo studente a tentare il suicidio a scuola resta ancora da fare chiarezza. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studente tenta il suicidio a scuola. Il Preside: "Ha buoni voti"

MonzaToday è in caricamento