Arcore, sul cornicione del ponte per suicidarsi: salvata dai carabinieri

La donna, trentaquattro anni, avrebbe tentato di suicidarsi a causa di gravi problemi personali. Solo l'intervento dei carabinieri di Monza ha evitato il peggio

Ha scavalcato il parapetto. Si è fermata a un centimetro dal vuoto: lo sguardo perso e i piedi su una sottile striscia di cemento. Ha cercato il coraggio di compiere quel drammatico passo nel nulla, ma il tempestivo intervento dei carabinieri l’ha salvata. 

Nella notte tra mercoledì e giovedì scorso, i militari della stazione di Monza hanno salvato una donna di trentaquattro anni dal suicidio. I carabinieri sono stati allertati poco dopo l’una di notte da un automobilista che l'ha vista scavalcare il parapetto del ponte "della Peg Perego", in via Benedetto Croce ad Arcore. 

I due militari, giunti immediatamente sul posto, hanno cominciato a parlare con la donna, cercando di farla tranquillizzare. Con calma, si sono avvicinati e al momento giusto l’hanno bloccata. Poi, l’hanno sollevata e portata al sicuro. 

Sul posto è intervenuta anche un’ambulanza, che ha trasportato la trentaquattrenne al San Gerardo per i controlli del caso. 

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri e appreso da MonzaToday, la donna soffrirebbe a causa di gravi problemi personali, che l’avrebbero spinto a tentare il folle gesto. Prima che i suoi due angeli custodi la salvassero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento