Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Milano, uomo condannato per "terrorismo" esce dal carcere e va ai domiciliari a casa sua

L'uomo, condannato in Appello a 3 anni e 8 mesi, ha ottenuto gli arresti domiciliari. La storia

Da un carcere di massima sicurezza in Calabria a casa sua in Lombardia. Ha ottenuto gli arresti domiciliari Hossameldin Antar, l'egiziano 37enne arrestato ad ottobre del 2016 insieme a suo fratello e a un terzo uomo - un algerino di trentacinque anni - con l'accusa di terrorismo internazionale perché accusati di fare proselitismo per l'Isis sul web e di essere pronti a compiere un attentato a Milano.  

Antar, ex macellaio in cassa integrazione, era stato fermato dai carabinieri del Ros proprio nell'appartamento di Cassano d'Adda in cui ora è tornato a vivere, mentre suo fratello era stato bloccato a Finale Ligure. 

In primo grado, a settembre scorso, il 37enne era stato condannato a cinque anni di carcere. Uno in più era toccato a suo fratello e al suo complice algerino, a differenza di un quarto uomo - un 31enne egiziano arrestato in un secondo momento alla stazione di Genova - che era stato subito assolto. 

La svolta per Antar è arrivata a maggio, quando la corte d'appello ligure ha riformulato le pene e le condanne per i due fratelli: tre anni e otto mesi ciascuno per "apologia di terrorismo" e non più "terrorismo internazionale". 

A quel punto, l'avvocato Vittorio Platì - che difende l'ex macellaio - ha chiesto e ottenuto i domiciliari. E da inizio settimana il 37enne è tornato a casa sua. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, uomo condannato per "terrorismo" esce dal carcere e va ai domiciliari a casa sua

MonzaToday è in caricamento