rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Siccità in Lombardia, il Consorzio Ticino riduce flusso d'acqua sui Navigli e sul Villoresi

Il canale verrà regolato in modo da garantire, nella misura del possibile, le esigenze colturali dei produttori di riso, nonché la salvaguardia della fauna ittica e della aree con forte valenza ambientale

A causa della scarsità d’acqua del Ticino e del Lago Maggiore, il Consorzio del Ticino ha disposto da martedì 25 agosto la riduzione del flusso d’acqua del Naviglio Grande da 38 a 25 mc/s.

“Grazie alla risorsa così assicurata, con un’attenta regolazione, anche i Navigli Bereguardo e Pavese - si legge in una nota - riusciranno a garantire gli equilibri idrici per le colture ancora in atto”. Le portate del Canale Villoresi invece saranno ridotte da 27 a 11 mc/s, il 20% della portata nominale di 55 mc/s.

Pertanto, prosegue la nota, verrà interrotta la turnazione settimanale in atto in alcune aree e il canale verrà regolato in modo da garantire, nella misura del possibile, le esigenze colturali dei produttori di riso, nonché la salvaguardia della fauna ittica e della aree con forte valenza ambientale.

“Purtroppo - ha dichiarato il presidente del Consorzio Est Ticino Villoresi, Alessandro Folli - l’assoluta mancanza di precipitazioni e la severa riduzione degli afflussi che interessano il Lago Maggiore di quest’ultimo periodo sta minacciando in modo preoccupante la chiusura della stagione irrigua; l’andamento sempre più anomalo delle condizioni meteo dovuto ai cambiamenti climatici in corso suggerisce l’urgenza di adottare misure efficaci a difesa dell’agricoltura, dell’ambiente e di tutte le altre necessità degli utilizzatori della risorsa idrica. È necessario intervenire tempestivamente e in modo coordinato rispetto a problematiche destinate a segnare il prossimo futuro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siccità in Lombardia, il Consorzio Ticino riduce flusso d'acqua sui Navigli e sul Villoresi

MonzaToday è in caricamento