rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Muggiò / Via Sondrio

Alta tensione fuori dai cancelli della Toncar a Muggiò: continua la protesta dei lavoratori

Lunedì mattina si sono verificati alcuni scontri e diversi uomini sono rimasti contusi

Tre carabinieri lievemente feriti, alcuni operai contusi e denunce per violenza e resistenza e pubblico ufficiale.

Questo il bilancio della manifestazione di protesta avvenuta lunedì mattina davanti ai cancelli della Toncar di Muggiò. La tensione fuori dalla storica azienda che confeziona figurine negli ultimi giorni è tornata alta. Da una parte il picchetto degli operai, dall’altra il presidio delle forze dell’ordine davanti ai capannoni di via Sondrio.

I problemi sono iniziati alcuni mesi fa, quando la cooperativa che aveva assunto a tempo indeterminato i lavoratori (e che aveva sede nell’azienda) ha chiuso. A quel punto è subentrata un’altra cooperativa, che ha optato per assumere sessanta lavoratori interinali a tempo determinato, generando la protesta dei precedenti operai, rimasti senza lavoro.

A gennaio, sembrava che la tregua fosse stata raggiunta con la “buona uscita” data a 25 lavoratori e con il rientro degli altri. Ma l’accordo secondo i sindacati non sarebbe stato rispettato e la protesta è ricominciata, fino alla tensione di questi giorni.

"Nel caso della Toncar, non solo si permette di licenziare in maniera indiscriminata e in palese violazione delle leggi e dei contratti nazionali, ma si da man forte con un impressionante spiegamento militare, laddove si tratta di reprimere gli scioperi nati proprio in risposta alle illegalità del padrone" si legge nel comunicato diffuso dall'organizzazione sindacale "Si Cobas".

Per venerdì intanto è in programma una manifestazione.

(Uno dei momenti di maggiior tensione durante la manifestazione/Video Facebook Si Cobas Lavoratori Autorganizzati)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alta tensione fuori dai cancelli della Toncar a Muggiò: continua la protesta dei lavoratori

MonzaToday è in caricamento