rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Traffico in tilt sulle strade a Monza e in Brianza, sottopassi allagati e lunghe code

Il maltempo e i nubifragi lunedì mattina hanno paralizzato la circolazione. A San Rocco il Lambro è esondato in un campo

Pioggia, lunghe code e traffico. Mattinata "nera" per gli automobilisti in città e in tutta la provincia. A causa dei disagi legati al maltempo che si è abbattuto sulla Lombardia nella notte e nella mattinata del 21 ottobre le strade cittadine, le tangenziali e le arterie a percorrenza veloce, come la Valassina e la Milano-Meda, si sono congestionate con code chilometriche che hanno reso complicata la viabilità. 

Nel capoluogo brianzolo è stato chiuso il sottopasso dell'Auchan, in corrispondenza di via lario, e il traffico che ha bloccato la città è stato dovuto a criticità indirette causate da rallentamenti nelle arterie circostanti. Lungo la Milano-Meda la circolazione è stata resa difficolatosa fin dalle prime ore della giornata così come sulla strada statale 36.

A Monza il Lambro esonda e "invade" un campo

Nella mattinata di lunedì, intorno alle 10, a causa delle abbondanti precipitazioni è esondato il fiume Lambro nel quartiere San Rocco. In via Carnia il corso d'acqua è fuoriuscito dal suo letto e ha invaso completamente il campo circostante. Al momento non si registrano disagi o allagamenti perchè tra l'area verde e la carreggiata è presente un dislivello di alcune decine di centrimetri. Il Lambro, insieme al Seveso, resta un "sorvegliato speciale" e prosegue il monitoraggio.

lambro-11

Code in Valassina, Milano-Meda e tangenziale

Lunghe code nella mattinata di lunedì anche in Valassina, lungo la Milano-Meda dove risultano alcuni tratti allagati in corrispondenza di sottopassi. In tangenziale Est un incidente che ha coinvolto più di due veicoli ha causato lunghe code a ridosso dello svincolo di Vimercate in direzione Milano. 

Treni in ritardo

Circolazione letteralmente in tilt anche sulle linee Trenord nella mattinata di lunedì 21 ottobre: guasti ai treni, guasti agli impianti, soste prolungate per dar la precedenza a un altro treno, prolungati tempi per la preparazione dei convogli, riduzione della velocità dovuta al maltempo. I disagi hanno interessato venti linee di Trenord. E a farne le spese sono stati i pendolari che oltre a fare i conti con i ritardi (fino a 72 minuti) hanno viaggiato in carrozze sovraffollate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico in tilt sulle strade a Monza e in Brianza, sottopassi allagati e lunghe code

MonzaToday è in caricamento