Milano-Limbiate e Milano-Desio, si cerca la soluzione in extremis

Per De Nicola (provincia di Milano) e Maran (comune di Milano), l'unica strada dopo il definanziamento è un emendamento alla legge di stabilità alla Camera, entro la settimana

Tram di Limbiate

Parola d'ordine: salvare le metrotranvie. La Milano-Limbiate e la Milano-Desio-Seregno sono a rischio dopo che il governo, con un maxi emendamento alla legge di stabilità, ha tolto i soldi a questi due progetti per destinarli ad altro, ad esempio al tram di Padova nel caso della Milano-Limbiate. Scelta contestatissima dai due assessori che hanno fatto notare che il bacino d'utenza della Milano-Limbiate è di quasi un milione e mezzo di persone, quello del tram di Padova è di circa 200 mila persone.

Mercoledì mattina l'assessore milanese Pierfrancesco Maran e quello della provincia di Milano Giovanni De Nicola hanno incontrato i sindaci dei territori coinvolti, per fare il punto della situazione. Entrambi si sono detti preoccupati soprattutto per la Milano-Desio, i cui cantieri sarebbero dovuti partire tra pochi giorni.

"Sottrarre il finanziamento statale di 120 milioni per destinarli a 'opere indispensabili per Expo' (cosa questa "prevista" dall'amministratore delegato di Expo 2015 Spa Giuseppe Sala nell'estate 2013, n.d.r.) vorrebbe dire non solo un danno ambientale e alla mobilità, ma avrebbe anche ricadute economiche gravi, per le decine di milioni di euro che sarebbero dovuti alle imprese che hanno già stanziato i fondi", ha attaccato De Nicola. Duro anche Maran, secondo cui la Milano-Desio "creerebbe impiego, e i soldi del finanziamento diventerebbero lavori e opere subito".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'unica speranza, secondo De Nicola e Maran, è affidarsi agli emendamenti da presentare alla camera: "C'è tempo fino a venerdì, dovremo mobilitare tutti i deputati del territorio per correggere il provvedimento".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Monza usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • Il coronavirus torna a far paura: "Situazione può diventare esplosiva, adesso Monza rischia"

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento