Travolto e decapitato dal treno sulla Sesto-Monza

Non aveva documenti l'uomo travolto da un treno mercoledì sera. Il macchinista si è accorto della sagoma quando era ormai troppo tardi

La ferrovia all'altezza del Cavalcavia Vulcano

Un uomo è stato travolto da un treno ed è morto mercoledì sera alle nove e mezza, lungo la tratta ferroviaria Sesto-Monza. Il macchinista si è accorto di una sagoma che finiva sotto il treno, ma non ha fatto in tempo a frenare. Ha quindi dato l'allarme: polizia locale e carabinieri di Sesto sono arrivati e hanno constatato che effettivamente c'era un corpo sui binari, decapitato.

Non aveva documenti con sé, per cui non è ancora stato identificato. Una delle ipotesi è che si tratti di uno dei nomadi che vivono nelle baracche ai lati della linea ferroviaria. Ma non si esclude nemmeno l'ipotesi del suicidio. Il treno è rimasto fermo fino a verso mezzanotte per i necessari rilievi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento