Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Treno fantasma deragliato a Carnate: indagati 13 tra dirigenti e tecnici di Trenord

Tra gli indagati c'è anche l'amministratore delegato di Trenord Marco Piuri

Non si fermano le indagini sul treno 10776 di Trenord deragliato a Carnate (Monza) il 19 agosto 2020. Nella mattinata di lunedì 17 maggio sono state notificate 13 informazioni di garanzia ad altrettanti dirigenti e tecnici di Trenord. Le iscrizioni nel registro degli indagati per disastro ferroviario colposo servono per lo svolgimento di "accertamenti irripetibili", dopo una proroga di indagini di tre mesi. Il fatto è stato confermato dal procuratore della Repubblica di Monza.

Oltre al capotreno e al macchinista, entrambi indagati per disastro ferroviario colposo, il fascicolo d'inchiesta su cui sta lavorando il pm Michele Trianni si è ampliato coinvolgendo tutta la catena di manutenzione, fino all'amministratore delegato di Trenord Marco Piuri.

Le informazioni di garanzia "costituiscono atti dovuti e necessari" per poter svolgere gli accertamenti irripetibili. Lo chiarisce in una nota Trenord. L'attivazione di tali accertamenti, si legge ancora, "è stata oggi preceduta da informazioni di garanzia a tredici dirigenti e tecnici di Trenord, che costituiscono atti dovuti e necessari per poter effettuare dette operazioni sulle vetture incidentate, ricoverate nel deposito di Milano Fiorenza". Trenord, precisa ancora la società, "immediatamente dopo l'incidente, aveva fornito tutta la documentazione che certifica l'avvenuto rispetto di tutte le scadenze di manutenzione del convoglio".

Il treno fantasma che viaggiava senza macchinista

Tutto era accaduto nella tarda mattinata di mercoledì 19 agosto. Il treno, stando a quanto finora ricostruito, aveva viaggiato per circa sei chilometri senza che ai comandi, vi fosse nessuno. E così dalla stazione di Paderno Robbiate, da dove dove sarebbe dovuto partire alle 12.22 il Trenord 10776, diretto a Milano Garibaldi, è giunto a Carnate, in Brianza, pochi istanti prima di mezzogiorno. E proprio qui, per bloccare la "folle" corsa del convoglio che procedeva senza controllo e con un passeggero a bordo, sono stati messi in funzione i dispositivi di sicurezza, deviando il treno su un binario tronco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno fantasma deragliato a Carnate: indagati 13 tra dirigenti e tecnici di Trenord

MonzaToday è in caricamento