Il treno si ferma per un guasto, i pendolari forzano le porte e invadono i binari

L'episodio lungo la linea Milano-Treviglio nel pomeriggio di giovedì. Un convoglio diretto a Verona si è fermato per un guasto e i pendolari hanno deciso di proseguire a piedi invadendo i binari

Immagine di repertorio

Un guasto al treno, l'attesa, l'impazienza dei pendolari e la situazione, alla fine, è sfuggita di mano a tutti. E' accaduto giovedì pomeriggio a Melzo, alle porte della Brianza, dove un convoglio Trenord partito da Milano alle 13.25 e diretto a Verona ha dovuto interrompere la corsa all'alteza di Melzo per un guasto al pantografo.

Mentre il treno era fermo in linea, specificano da Trenord, e il personale tentava di risolvere il guasto, alcuni passeggeri "esasperati" dalla lunga attesa hanno sbloccato le porte del convoglio con il comando di emergenza e sono scesi sui binari, occupando la sede ferroviaria.

Mentre i pendolari, stanchi di aspettare, pretendevano di proseguire a piedi, il personale ha attivato il blocco della circolazione per ragioni di sicurezza lungo i binari attigui e l'intera rete ferroviaria del tratto ha subito ritardi e cancellazioni, causando ulteriori disagi. Dopo oltre due ore di attesa il guasto è stato riparato e i viaggiatori sono saliti nuovamente sul treno alla volta di Treviglio, dove il convoglio ha terminato la corsa. 

Questo non è stato l'unico spiacevole imprevisto ferroviario che ha determinato ritardi a catena e attese in Lombardia giovedì pomeriggio. Ad Arcore un convoglio partito da Milano e diretto a Lecco è rimasto per diverso tempo fermo in stazione perchè un'auto ha abbattutto la barriera del passaggio a livello di via Casati-Gilera. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento