Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Piazza Cambiaghi

"No ai trasferimenti delle cause commerciali"

Un documento a firma della Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Monza e Brianza e del Presidente della Provincia è stato indirizzato direttamente al premier Letta per chiedere modifiche mirate al sistema Giustizia e contro quelle previste dal Piano Destinazione Italia

Un documento a firma del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Monza e Brianza, Francesca Sorbi, del Presidente della Provincia, Dario Allevi, appoggiato dall’Unione Commercianti e Confartigianato chiede, con un appello rivolto direttamente al Presidente del Consiglio Letta, uno stop alle modifiche alla Giustizia del piano Destinazione Italia.

L'intento è quello di evitare il trasferimento delle controversie commerciali dai Tribunali territoriali a quelli delle Imprese attivi solo nei capoluoghi di Regione, intervento previsto dal piano.

Ma le critiche non si fermano qui: c’è anche la volontà di arrestare la tendenza a concentrare le cause civili con sede all'estero nei tre fori di Milano, Roma e Napoli.

"In Lombardia si determinerebbe una concentrazione sul tribunale delle Imprese di Milano di oltre il 50% delle cause di cui si occupano i Tribunali di Monza, Como, Lecco, Sondrio e Busto Arsizio, Varese, Lodi, Pavia, Vigevano e Voghera” ha dichiarato Francesca Sorbi.

La Presidente ha anche suggerito la direzione da seguire per un intervento sulla riforma della Giustizia: “Il Governo dovrebbe dare vita ad un intervento complessivo sul sistema giustizia, attraverso un progetto di ampio respiro, senza ricorrere a provvedimenti spot che, in questi ultimi anni, hanno solo peggiorato il funzionamento della giustizia civile''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No ai trasferimenti delle cause commerciali"

MonzaToday è in caricamento