Gran Premio di Monza

Perché non tutte le tribune al Gran Premio di Monza erano piene

Ecco quanti biglietti sono stati venduti per la Formula Uno in autodromo. Nella giornata di domenica oltre 100mila presenze

Non è stato un Gran Premio sold out. E' stato venduto il 97% dei biglietti, come reso noto dai dati comunicati dall'autodromo tramite il presidente Giuseppe Redaelli lunedì mattina durante la conferenza stampa in cui si sono tirate le somme della manifestazione. Numeri, bilanci, riflessioni.

"Siamo molto entusiasti di come è riuscita questa manifestazione che ha visto in autodromo più di 300mila persone nel weekend di gara" ha spiegato Geronimo La Russa, presidente di Aci Milano. 

"E' stato venduto il 97% dei posti disponibili" ha specificato Redaelli, dando i numeri e spiegando le ragioni per cui quest'anno alcune tribune dell'autodromo non sono state del tutto riempite. "Abbiamo avuto una situazione iniziale di vendita buona e abbiamo scelto di procedere a blocchi perché non volevamo mettere in vendita posti in tribune dove erano programmati interventi di sistemazione" ha detto.

La vendita dei biglietti per l'edizione 2023 del Gran Premio di Monza è stata aperta lo scorso 21 dicembre 2022 con 6.500 posti venduti in 24 ore. "A gennaio avevamo il 50% dei posti disponibili sold out e con le aperture scaglionate abbiamo avuto subito tribune piene al 70%, 80% e 90%. Qualcuno anche al 100%" ha aggiunto Redaelli.

Le tribune rimaste più "vuote"

"Il problema si è verificato con tre tribune" ha chiarito Redaelli. "Si tratta della 7, 10 bis e 11 per cui la messa in vendita dei posti è avvenuta il 22 giugno. Per la tribuna 11 dopo i nubifragi di luglio (e i danni subiti anche dal patromonio arboreo all'interno del parco, Ndr) è subentrata la decisione di tenere ferma la vendita per garantire una maggiore sicurezza. E qui c'erano soltanto 70 presenze".

Per quanto riguarda la tribuna 20, la 15 e la 16 in zona Roggia e Ascari, come precisato da Redaelli, si è trattato di tribune "installate last minute provvisorie in risposta alle previsioni positive di vendita ma il momento è coinciso con un periodo di crisi. Grazie alle politiche di vendita con scontistiche last minute anche qui si è comunque riusciti a riempire con presenze all'87,90%". 

Oltre la metà delle tribune dell'autodromo - precisano dal circuito - era sold out per l'evento con 300.134 biglietti venduti per la tre giorni di manifestazione. 

Un numero che va rapportato - se confrontato con le oltre 330mila presenze dell'edizione del centenario dei record dello scorso anno - con i 12mila posti prato in meno, ogni giorno, tolti dalle vendite come richiesto da Formula Uno che ha utilizzato diversamente quelle aree. 

L'impennata delle vendite dopo la pole di Sainz

E a dare un impulso alle vendite dei biglietti dell'ultima ora è stata anche la pole position conquistata da Carlos Sainz a Monza nel sabato delle qualifiche. La Ferrari partiva dalla pole e in tantissimi hanno iniziato a sognare in rosso e hanno scelto di essere presenti per assistere alla gara sperando in un risultato che avrebbe visto trionfare le rosse sul circuito di Monza. Sabato, subito dopo le qualifiche, sono stati venduti 500 biglietti in una sola ora. Mentre duemila e cinquecento sono stati i ticket acquistati in 24 ore. Anche la domenica mattina, il giorno stesso della gara, le biglietterie sono state in funzione e sono stati mille gli ingressi acquistati a poche ore dall'inizio della corsa direttamente in autodromo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché non tutte le tribune al Gran Premio di Monza erano piene
MonzaToday è in caricamento