Cronaca Cornate d'Adda

Trovato il corpo senza vita di Orquidea, la 45enne di Cornate scomparsa da giovedì

Da giorni proseguivano senza sosta le ricerche lungo l'Adda che hanno visto collaborare forze dell'ordine, vigili del fuoco e protezione civile. Lunedì in serata è stato recuperato il cadavere nel territorio del Lecchese

Orquidea Rosario, foto da Facebook

Le speranze di riportare a casa Orquidea Rosario sana e salva si sono spente lunedì quando in serata il corpo senza vita della 45enne è stato rinvenuto a ridosso del fiume Adda, fuori dall'acqua, tra le rocce lungo un tratto di sentiero, a Paderno d'Adda, poco lontano dal Santuario della Rocchetta nel territorio del Lecchese. Della donna, residente nella frazione Porto d'Adda del comune brianzolo di Cornate, si erano perse le tracce giovedì in mattinata quando la 45enne di origini domenicane era uscita di casa per quella che pareva essere una passeggiata lungo le rive del fiume. Tenuta da jogging indosso e nessun biglietto lasciato a casa. Era uscita senza portar via nulla, come se dopo poco dovesse ritornare. E invece nessuno ha più avuto sue notizie.

La scomparsa e le ricerche

A presentare denuncia di scomparsa nella serata di giovedì, presso la caserma dei carabinieri di Bellusco, è stata la famiglia. Sui social fin da subito si sono susseguiti una serie di appelli per rintracciare la donna di cui si erano perse le tracce proprio a poca distanza da casa. "Indossava leggins neri, t-shirt viola, scarpe Nike scure" si legge in uno degli appelli delle amiche.

In seguito alla segnalazione si è messa in moto la macchina dei soccorsi e sono state attivate le ricerche secondo il protocollo per la Ricerca di Persone Scomparse che vede la collaborazione di forze dell'ordine, protezione civile, 118 e vigili del fuoco. I pompieri dalla giornata di venerdì sono stati impegnati lungo le rive dell'Adda con squadre del nucleo SAF (Speleo Alpino Fluviale) e il personale specializzato con l'ausilio di cani e di droni. In campo anche la Protezione Civile don diverse squadre dal territorio. Le ricerche si erano concentrate nel tratto compreso tra la centrale Esterle e la centrale Bertini. E nella serata di lunedì oltre il confine brianzolo è stato recuperato il corpo senza vita della donna. Sono ancora pochi gli elementi al momento noti relativi alle circostanze del rinvenimento. 

"Ci uniamo al dispiacere dei parenti e della comunità"

"Nella serata di ieri 13 settembre si sono concluse, purtroppo tragicamente, le ricerche della persona scomparsa il giorno 9 settembre nei pressi del fiume Adda. Il cadavere è stato ritrovato sulla sponda del fiume in territorio lecchese e, di conseguenza, le incombenze del caso sono state trasferite alle autorità competenti della Provincia di Lecco. E’ con profonda tristezza che ci uniamo al dispiacere dei parenti e della comunità, avendo sperato sino alla fine in una diversa risoluzione dell’accaduto. Nel ringraziare tutti gli addetti che sono intervenuti con grande professionalità nelle ricerche, porgo un doveroso saluto" ha fatto sapere attraverso i canali ufficiali il sindaco Giuseppe Felice Colombo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato il corpo senza vita di Orquidea, la 45enne di Cornate scomparsa da giovedì

MonzaToday è in caricamento