Si finge proprietaria di una casa e truffa tre persone con l'affitto: arrestata

Per la donna, truffatrice seriale, le manette sono scattate mercoledì mattina a Monza. All'incontro per lo scambio delle chiavi c'erano anche i poliziotti

Un bell'appartamentino in un condominio residenziale, una posizione comoda con tutti i servizi a portata di mano e un prezzo molto, troppo, accessibile rispetto alla concorrenza del mercato. Tutto così perfetto per essere vero.

E infatti un giovane affittuario non ci ha messo molto ad accorgersi che qualcosa non andava e a portare alla luce un raggiro ordito nei dettagli da una truffatrice seriale che subaffittava con contratti fittizi un appartamento a Triante e dopo aver intascato la caparra spariva nel nulla.

La donna, G.E., italiana, 36 anni, madre di due bimbi piccoli, è stata arrestata in flagranza di reato per truffa mercoledì mattina dagli agenti del commissariato di polizia di Stato di Monza. Tutto è iniziato quando un giovane monzese alla ricerca di un appartamento dopo una recente separazione della compagna ha visualizzato sul portale di annunci Subito.it l'offerta per un appartamento in affitto in via Pitagora al prezzo di 500 euro mensili. Immediatamente ha contattato la proprietaria e preso un appuntamento per vedere i locali. La donna ha cercato di affrettare i tempi e ha detto di essere già in contatto con altri possibili inquilini. 

Dopo aver visionato i locali il giovane ha lasciato alla donna una caparra di 500 euro e ha firmato un accordo fittizio che la 36enne gli ha presentato nel quale dichiarava di essere la proprietaria dell'immobile. Per le chiavi invece la donna ha chiesto di avere ancora qualche giorno per liberare i locali e i due si sono dati appuntamento per sabato quando il ragazzo avrebbe dovuto lasciarle altre due mensilità di anticipo e prendere possesso della casa.

Martedì poi, a sorpresa, l'inquilino è stato nuovamente contattato dalla finta proprietaria che ha chiesto un incontro per la consegna del denaro, che ora ammontava a tre mesi anticipati, per un totale di 1500 euro e per la consegna delle chiavi. Insospettito dalla strana fretta della donna il ragazzo ha voluto vederci chiaro e insieme alla madre ha contattato l'amministratore di condominio dello stabile per alcune avere informazioni. E' stato a quel punto, riuscendo a parlare con il reale proprietario di casa, che il giovane ha scoperto che la signora non solo non era la padrona dell'immobile ma che addirittura era una inquilina morosa che da circa un mese aveva preso in affitto l'abitazione pagata con un assegno scoperto. 

La truffa è stata denunciata al commissariato di Polizia di Stato di Monza e mercoledì mattina, al termine dell'appuntamento fissato nel parcheggio del Mc Donald's di San Fruttuoso, i poliziotti hanno arrestato la donna. All'incontro infatti si sono presentati anche gli agenti in borghese che hanno assistito allo scambio di denaro e alla consegna delle chiavi. Nel portafoglio la truffatrice aveva ancora la caparra di 500 euro consegnatale dal giovane mentre nascosti nelle scarpe aveva altri 1600 euro probabilmente appena intascati da qualche altra vittima raggirata con lo stesso tranello.

Il ragazzo infatti non è stato l'unico a essere stato truffato dalla 36enne che vanta precedenti specifici per reati simili. Negli stessi giorni a Monza sono state altre due persone cadute nella "trappola" della finta casa in affitto di via Pitagora e mercoledì pomeriggio, ad arresto appena avvenuto, negli uffici del commissariato di viale Romagna si sono presentati altri due inquilini che hanno denunciato il raggiro.

Dopo aver fatto le copie delle chiavi per tutti gli inquinili "adescati" la donna con tutta probabilità sarebbe sparita con i soldi mentre le vittime si sarebbero trovati in tre nella stessa abitazione senza che il vero proprietario sapesse nulla. Per la 36enne invece sono scattate le manette per truffa in flagranza di reato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento