Falso tecnico dell’Enel truffa 79enne e scappa via con 2000 euro

Ennesima truffa in Brianza

Si è presentato di fronte al cancello di casa venerdì alle 8.30 del mattino. Tuta da operaio con tanto di logo dell’Enel stampato sul petto, il falso tecnico è stato risoluto: “il suo impianto non funziona, dobbiamo controllarlo”.

Il pensionato, 79 anni, residente in via Valletta, a Cogliate, si è fidato e ha aperto la porta allo sconosciuto. L’impostore ha chiesto di porre soldi, oro e gioielli nel frigorifero: “E’ l’unico posto sicuro della casa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’anziano ha eseguito alla lettera gli ordini. Infine, la trappola: “Ora salga al piano di sopra, e stacchi la corrente”. Quando il 79enne è sceso, non ha trovato più nessuno: il truffatore si era volatilizzato con 2000 euro di refurtiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ponti tibetani della Lombardia dove portare i bambini

  • Verano Brianza, Sofia uccisa a 25 anni da ubriaco mentre attraversa la strada

  • Cesano Maderno, uomo investito mentre attraversa la strada: è gravissimo

  • Giovani ragazze costrette a prostituirsi in un club privato a Varedo: sette arresti

  • Incidente stradale a Verano Brianza, travolge e uccide ragazza di 25 anni

  • Coronavirus, spostamenti e vacanze: cosa si può fare (e cosa no) dal 3 giugno

Torna su
MonzaToday è in caricamento