Cronaca Seregno

Paga sette euro e ne incassa duecento, truffa al benzinaio

Indagano i carabinieri

Un truffatore abile come Houdini. Con l’abilità di un gioco di prestigio, un truffatore ha pagato sette euro con una banconota da 200. Ottenuto il resto, è riuscito a tornare in possesso anche del bigliettone di grosso taglio.

Solo quando l’impostore si era già volatilizzato, il benzinaio si è accorto che la sua cassa si era alleggerita in pochi secondi di quasi 400 euro. La truffa è stata messa a segno martedì pomeriggio in uno dei distributori di benzina storici di Seregno. Ancora sotto choc gli anziani gestori. L’uomo, con un’apparente età di 50 anni, si è presentato al volante di una Polo. Giunto al bancone (sempre molto affollato) ha acquistato un prodotto per la manutenzione dell’auto, del costo di sette euro, pagando con una banconota di 200.

Il 50enne ha sostenuto che la donna aveva sbagliato a dargli il resto. Mentre la commerciante era impegnata a verificare che il conteggio fosse corretto, l’uomo, con mano leggera, si è di nuovo impossessato della banconota di 200 euro. E se ne è andato. Sull’episodio stanno indagando i carabinieri di Seregno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paga sette euro e ne incassa duecento, truffa al benzinaio

MonzaToday è in caricamento