rotate-mobile
Cronaca Carate Brianza

Quando i truffatori del gas riescono a raggirare persino l'ex sindaco

E' stato particolarmente duro, per l'ex sindaco di Carate Brianza, Ernesto Cazzaniga, scoprire a sue spese come i tempi siano cambiati e oggi non è più possibile fidarsi di nessuno

Per tanti anni sindaco del comune di Carate Brianza, quando ha visto una divisa della polizia locale, ha avuto una reazione istintiva: ha avuto fiducia. Così Ernesto Cazzaniga, 89 anni, e sua moglie di 83, sono stati truffati pure loro. La loro sorte è stata identica a quella di decine di anziani brianzoli. Raggirati da falsi tecnici dell’Enel, di Gelsia, di Brianzacque. Ogni volta accompagnati da vigili urbani o carabinieri con tanto di uniforme rigorosamente fasulla.

Crudeli le modalità con cui i truffatori hanno imbrogliato i due ultraottantenni: il falso incaricato ha spiegato alla donna che era un tecnico e stava effettuando una serie di controlli ai contatori. La presenza del vigile urbano ha convinto la coppia. Pensando di avere a che fare con qualcuno inviato dal Comune, i due anziani si sono messi a disposizione con fiducia.

Così, mentre uno li raggirava con mille parole melliflue, l’altro è salito al piano di sopra, e con tutta comodità ha razziato gioielli e preziosi per svariate migliaia di euro. E’ stato particolarmente duro, per l’ex sindaco di Carate Brianza, al governo della città dal 1964 al 1975, scoprire a sue spese come i tempi siano cambiati e oggi non è più possibile fidarsi di nessuno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando i truffatori del gas riescono a raggirare persino l'ex sindaco

MonzaToday è in caricamento