Intasca anticipi per l'affitto di una casa "fantasma", arrestato un truffatore di 55 anni

All'appuntamento con un falso inquilino si sono presentati anche i carabinieri

Immagine di repertorio

Attraverso un annuncio pubblicato sul web riusciva a ottenere appuntamenti con probabili inquilini ai quali, dopo aver mostrato la casa, chiedeva una caparra in contanti che intascava e poi spariva.

Un uomo di 55 anni italiano è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Vimercate a Cornate d'Adda. Il 55enne, agente immobiliare, aveva truffato un inquilino 31enne di origine marocchina che lo aveva contattato per visionare un appartamento e gli aveva consegnato 1500 euro come anticipo. Dopo l'incontro però l'uomo era sparito nel nulla. 

L'indagine dei militari brianzoli ha preso avvio proprio dalla denuncia della vittima e grazie all'annuncio rimasto ancora online i carabinieri, attraverso un parente del 31enne che si è finto un acquirente interessato, hanno contattato nuovamente il 55enne.

Durante le presentazioni l'agente immobiliare aveva precisato che, qualora fosse stato interessato avrebbe dovuto consegnare subito 500 euro in contanti per tenere fermo l'immobile. Tuttavia all’appuntamento, insieme al complice, si sono presentati anche i carabinieri, che hanno fatto scattare le manette per il 55enne subito dopo aver ricevuto il denaro dallo straniero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli accertamenti hanno consentito di portare alla luce come l’agente immobiliare, a cui era stato affidato un mandato per la vendita dell’appartamento di Cornate d’Adda, utilizzasse l’immobile per consumare truffe ai danni di cittadini stranieri, mettendolo in affitto tramite annunci sul web, per poi sparire una volta ottenuto il denaro richiesto a titolo di anticipo. Dopo la celebrazione della direttissima e la convalida dell’arresto, l’uomo è stato posto in libertà in attesa della definizione del procedimento penale, mentre sono in corso verifiche volte ad appurare la sua eventuale responsabilità in altri episodi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento