"Signora sono dell'Enel, potrebbero esserci interferenze magnetiche" e fugge coi gioielli

L'episodio in un appartamento in via Mascagni lunedì mattina. La donna, 70enne sola in casa, ha aperto a un finto addetto Enel che chiedeva di verificare eventuali interferenze magnetiche in casa. L'uomo, tra una parola e l'altra, è fuggito via con un ingente bottino in gioielli

"Buongiorno signora, sono un addetto Enel. Dovrei controllare che in casa sia non ci siano interferenze magnetiche a causa dei nuovi lampioni che abbiamo appena installato in strada".

Sono bastate queste poche parole, il sorriso e i modi garbati per convincere la vittima che avrebbe davvero fatto un controllo per conto dell'azienda e la donna ha aperto la porta, incurante di aver fatto entrare in casa sua un ladro truffatore. 

L'episodio è avvenuto lunedì mattina intorno alle 10.30 in un appartamento in un condominio di via Mascagni dove la signora, una settantenne, vive da sola. Alla porta ha suonato un finto incaricato Enel, senza tesserino di riconoscimento ma con indosso una pettorina fosforescente. Ha recitato il suo copione, ha convinto la donna ed è riuscito a entrare in casa.

Una volta nell'appartamento ha spiegato alla malcapitata che a causa di alcuni lampioni da poco installati per conto dell'azienda nella sua via era possibile che ci fossero interferenze magnetiche da controllare nel caso la donna custodisse in casa dei metalli. L'anziana ha riferito di avere una cassaforte e l'uomo ha chiesto di vederla. La signora l'ha mostrata e l'ha svuotata di tutti i preziosi così che l'addetto potesse effettuare le verifiche del caso. Con la scusa di portare a termine i controlli con alcuni strumenti specifici ha maneggiato l'oro e lo ha riposto in una borsa. Mentre la donna assisteva alle operazioni, il finto tecnico ha domandato anche se la signora avesse dei contanti o carte di credito e, quando l'anziana si è allontanata per andare a recuperare le carte l'uomo è sparito nel nulla.

Il finto tecnico ha approfittato della distrazione della donna ed è fuggito senza lasciare alcuna traccia. La signora, spaventatissima, ha chiamato subito una vicina che ha dato l'allarme alle forze dell'ordine.

Sul posto è arrivata una volante della polizia di Stato che ha raccolto la testimonianza della vittima. La donna ha fornito una descrizione del malvivente da cui partiranno i poliziotti per cercare di individuare il responsabile.

Secondo quanto ha riferito la signora il ladro si sarebbe portato via un bottino in gioeilli di ingente valore: ancora non è stato quantificato l'ammontare dei preziosi ma si tratterebbe di qualche migliaia di euro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento