Clonavano carte di credito attraverso una finta vincita

L'indagine, ribattezzata "Yellow Cars", è stata portata a termine dalle Fiamme gialle di Sesto San Giovanni. 24 persone denunciate, promettevano un falso bonus di 150 euro e lo inviavano via email

L'operazione della Guardia di Finanza

Una mail con una promessa di un premio in denaro.

E' questa la nuova frontiera delle truffe telematiche che una brillante operazione della Guardia di Finanza ha portato alla luce, smantellando una organizzazione criminale composta da 24 persone.

La guardia di finanza ha scoperto infatti un'organizzazione criminale composta che si dedicava alla clonazione di carte di credito e bancomat.

I membri dell'associazione, italiani e romeni, inviavano a un elevatissimo numero di persone messaggi di posta elettronica con la veste grafica e il logo di poste Italiane, comunicando la vincita di un bonus di 150 euro e inserendo un link da cliccare per ottenerlo.

Gli utenti finivano così su un sito clone delle poste dove lasciavano le proprie credenziali che venivano poi usate dai criminali per sottrarre direttamente denaro sui conti e per creare altre carte postepay e carte di credito vergini.

L'operazione denominata 'Yellow cards' ha portato quindi all'individuazione di centinaia di codici di carte di pagamento emesse da istituti di credito italiani, cechi, greci e statunitensi. Sono state denuciate 24 persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento