menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Occhio alle truffe: decine di segnalazioni di falsi venditori in azione tra Seregno e Lissone

È l’azienda stessa ad allertare la popolazione. Decine di tentativi di raggiro da Seregno, Cesano Maderno e Lissone

Occhio alle truffe: a lanciare l’allarme questa volta non sono le forze dell’ordine o i gruppi di vicinato, ma è direttamente il fornitore del servizio.

Gelsia avvisa: attenti a non cadere nel tranello di falsi venditori porta a porta. Nell’ultima settimana al call center e agli sportelli dell’azienda sono giunte  decine di segnalazioni di utenti che hanno ricevuto la visita di ipotetici commerciali di Gelsia per la sottoscrizione di nuovi contratti di luce e gas.

Fortunatamente molti clienti  non sono caduti nel tranello e hanno immediatamente segnalato l’anomalia. Non si sono fatti trarre in inganno da un (falso) tesserino e da una perfetta parlantina. Le segnalazioni sono arrivate da Seregno, Lissone e Cesano Maderno.

Gelsia ricorda che i suoi agenti commerciali, che sono attivi sul territorio di Monza e Brianza, lavorano previo appuntamento telefonico, e l'azienda non ha inviato comunicazione ai  clienti della visita domiciliare dei suoi agenti.

Come non cadere nel tranello dei falsi venditori

Gelsia infine ricorda che “Tutto il nostro personale commerciale è dotato di tesserino di riconoscimento con foto, nominativo, marchio Gelsia e numero verde. Al momento della sottoscrizione, invitiamo a controllare con attenzione che sul contratto sia riportato il logo di Gelsia: i nostri venditori hanno a disposizione materiale informativo e contrattuale dove sono riportati tutti i dati di Gelsia”.

In caso di dubbio l’azienda invita a telefonare al numero verde gratuito 800.478.538 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20,  e il sabato dalle 9 alle 14).

La parola d’ordine resta comunque attenzione; soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria bisogna  stare all’erta e proteggere gli anziani da possibili truffatori. Non bisogna aprire la porta agli sconosciuti e in caso di dubbio telefonare subito al 112.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento