Cene e notti in hotel di lusso senza pagare, finto imprenditore smascherato

"Mandateci la fattura a questo indirizzo" diceva a fine pasto ai gestori dei locali fingendosi amministratore delegato di una società multinazionale con il figlio come portaborse al seguito

"Mandateci la fattura a questo indirizzo".

Peccato non esistesse nessuna società aziendale e tanto meno una sede o almeno lui non ne faceva parte.

Con questa frase un italiano di 51 anni residente a Sesto San Giovanni, fingendosi amministratore delegato di una multinazionale, con il figlio come assistente al seguito, ha mangiato gratis e pernottato senza pagare in diversi hotel del territorio, truffando più volte.

I carabinieri della compagnia cittadina, dopo diverse segnalazioni, sono riusciti a ricostruire la dinamica e a rintracciare ed arrestare l'uomo.

A far scattare i sospetti è stato il gestore di un ristorante che prima di emettere fattura ha richiesto ai due di esibire i documenti e, di fronte alle folli scuse dell'uomo, ha voluto fare un po' di chiarezza.

Mentre il padre è finito in manette il figlio, di soli 21 anni, è stato denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento