Mozzarella di bufala venduta nei mercati "paralleli" milanesi: una denuncia a Seregno

Chili e chili di mozzarella di bufala acquistati da una ditta di Garbagnate (Mi) - in realtà all'oscuro di tutto - e mai pagati ai produttori campani

Chili e chili di mozzarella di bufala acquistati da una ditta di Garbagnate (Mi) - in realtà all'oscuro di tutto - e mai pagati ai produttori campani. Artefici del raggiro sono due noti truffatori seriali.

La coppia di malviventi, un cinquantaduenne di Seregno e un sessantenne di origine campana ma residente a Gerenzano in provincia di Varese, è stata denunciata a piede libero dai carabinieri della stazione di Garbagnate. Dopo aver 'clonato' la documentazione dell'azienda milanese - carta intestata, logo, indirizzi e partita iva -, i truffatori contattano un'azienda della provincia di Caserta specializzata nella produzione di mozzarella di bufala.

L'accordo prevede l'acquisto di grossi quantitativi di formaggio. Passa poco tempo e i carichi con la mozzarella fresca - scaricati sempre in zone industriali anonime dell'hinterland e mai ricollegabili alla ditta garbagnatese - cominciano ad arrivare senza problemi ma i ventimila euro di fatture complessive non vengono mai saldati. A quel punto, preoccupati per l'ammontare del debito, i produttori decidono di contattare direttamente la ditta milanese cercandone i recapiti online.

La dirigenza dell'azienda di Garbagnate - quella vera - comprende di essere vittima di una truffa e, insieme con i creditori, denunciano tutto ai carabinieri. Immediatamente scatta la trappola contro i malviventi. Dalla Campania concordano la consegna di un altro carico di centottanta chili di mozzarella. All'appuntamento, ad Assago, i due truffatori non trovano il formaggio ma i militari pronti a bloccarli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini proseguono per ricostruire i circuiti attraverso cui i due rivendevano le mozzarella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento