Tubature contaminate, falso tecnico e finto carabiniere truffano novantenne a Paderno

L'episodio è avvenuto nel pomeriggio di martedì. I due malintenzionati sono riusciti a fuggire via con oro e gioielli

Hanno truffato un anziano di 95 anni. I falsi tecnici dell’acqua sono tornati in azione a Paderno Dugnano. Nel primo pomeriggio del 19 marzo due impostori, uno dei quali si è presentato come tecnico dell'azienda idrica mentre l'altro come appartenente alle Forze dell'Ordine, hanno bussato alla porta del pensionato.

Con il pretesto di controllare la qualità dell'acqua, sono riusciti a entrare nell'abitazione del novantacinquenne. Poi hanno sostenuto che le tubature fossero contaminate. Grazie anche all’età avanzata, sono riusciti a convincere l'anziano signore a raccogliere tutti i gioielli e il denaro tenuti in casa e a consegnarlo a loro per evitare che fosse danneggiato nel corso della bonifica.

I due sono fuggiti con il bottino e non hanno lasciato traccia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento