Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Alta tecnologia per superare l’esame della patente senza studiare: denunciati

Da una manica della maglia, è spuntato uno smartphone dotato di telecamera

Erano riusciti a realizzare il sogno di tutti coloro che tentano l’esame di teoria di guida: un suggeritore elettronico, capace come per magia di fornire una risposta ai quiz che apparivano a loro, che non avevano mai aperto i libri, complicati come rebus della Settimana Enigmistica. Ma un indiano di 31 anni e una cinese di 39 non avevano fatto i conti con gli occhi severi degli esaminatori.

Sì, perché in barba ai loro ritrovati hi-tech, un addetto alla vigilanza li ha smascherati in pochi minuti. E così, da una manica della maglia, è spuntato uno smartphone dotato di telecamera. Un ordigno capace di filmare le domande della prova d’esame e poi – dopo aver inviato i dati a qualcuno all’esterno – di fornire la risposta esatta. A fare difetto era solo il modus operandi, non sufficientemente rodato: l’uomo era costretto a tenere il braccio eccessivamente rigido, mentre la donna doveva ripetere le domande con un tono di voce troppo alto.

La cinese nascondeva perfino un microscopico dispositivo wi-fi occultato tra le pietre di una collana. I carabinieri di Monza hanno denunciato i due stranieri per truffa, che – se vorranno la patente – dovranno rassegnarsi alla tecnica più antica di questo mondo: studiare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alta tecnologia per superare l’esame della patente senza studiare: denunciati

MonzaToday è in caricamento