Tenta la truffa dello specchietto nel parcheggio ma viene smascherato

Un 53enne si è beccato una denuncia dopo aver provato a raggirare nel parcheggio del centro commerciale Il Globo di Busnago una donna. I carabinieri nella sua auto hanno trovato numerosi sassi

La tentata truffa nel parcheggio del Globo

Ha provato a raggirare una donna sola in auto tentando di mettere a segno la nota truffa dello specchietto nel parcheggio del centro commerciale Il Globo di Busnago ma è stato rintracciato e denunciato dai carabinieri.

Nei guai è finito un 39enne originario di Noto (Sr), pluripregiudicato per reati contro il patrimonio.

Il fatto è avvenuto nella mattinata martedì, all’esterno del centro commerciale brianzolo: il malvivente, a bordo della sua Peugeot 208, ha lanciato un sasso contro la Golf della sua vittima e ha cercato di fermare la donna per mettere in atto la truffa. Intimorita dall’uomo, ma soprattutto consapevole della possibilità di essere designata come bersaglio di un possibile raggiro, la 53enne ha cercato di allontanarsi dal parcheggio, per poi rendersi conto che l’uomo la stava seguendo.

Il malintenzionato non ha desistito e ha seguito la donna fino a Merate, dove la vittima si era diretta cercando rifugio presso una sua conoscente. Una volta che si è accorto che la signora non era più da sola, il siracusano ha deciso di rinunciare e allontanarsi, ma è stato intercettato da una pattuglia del Nucleo radiomobile dei carabinieri, a cui nel frattempo le due donne avevano lanciato l’allarme.

Sull’auto del 39enne i carabinieri hanno trovato un contenitore con numerosi sassi, utilizzati dall’uomo per innescare le truffe, e a quel punto per lui è scattata la denuncia in stato di libertà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini intanto proseguono per verificare se il 39enne si sia reso responsabile di altri episodi simili: in particolare, i militari di Merate sono in contatto con i colleghi dell’Arma di Milano e Monza, nei cui territori risultano essersi verificati alcuni eventi che hanno visto implicata la Peugeot 208 di proprietà del malvivente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento