Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Nova Milanese

Nova Milanese, truffatori in azione: dal comando di polizia mettono in guardia i cittadini

La segnalazione riguarda un tentativo di raggiro messo in atto mercoledì mattina in via Zara da due persone di cui una indossava una divisa da vigile

Hanno suonato il campanello di un'abitazione e si sono presentati come incaricati che dovevano effettuare un controllo per verificare l'eventuale presenza di mercurio nell'acqua. E per rendere più credibile la messa in scena, uno dei due malintenzionati indossava anche una divisa da vigile urbano. E' successo in via Zara, a Nova Milanese mercoledì mattina.

A tradire i due uomini però è stato proprio il travestimento che avrebbe dovuto dare credibilità alle due figure. I due cittadini che hanno aperto la porta agli sconosciuti hanno invece immediatamente avuto dei dubbi proprio perchè conoscevano di persona tutti gli agenti del comando di polizia locale. Per giustificare la sua presenza allora il truffatore in divisa ha detto di essere neoassunto e di essere in servizio da poco, solo da due mesi. 

I due malintenzionati non sono quindi riusciti a entrare in casa e sono stati allontanati. Immediatamente l'episodio è stato segnalato alla polizia locale (quella vera) che ha deciso di allertare la cittadinanza per metterla in guardia da eventuali raggiri. In mattinata infatti è stata diffusa dal comando cittadino una mail attraverso il canale di posta elettronica del Controllo del vicinato poi divulgata anche attraverso i gruppi Whatsapp. 

"Il vigile sostiene di non essere noto perchè appena assunto: non abbiamo assunto nessun vigile nuovo negli ultimi tre anni" si legge nella comunicazione diffusa dalla polizia locale dove si spiega che gli agenti non si presentano a casa dei cittadini per chiedere di controllare utenze di acqua, luce o gas o per controllare l'eventuale presenza di soldi falsi. 

"Se vi dovesse capitare una situazione simile, chiamateci immediatamente" - aggiungono dalla polizia locale - "e, soprattutto, non fate entrare in casa nessuno prima di esservi accertati della loro reale identità". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nova Milanese, truffatori in azione: dal comando di polizia mettono in guardia i cittadini

MonzaToday è in caricamento