Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Vimercate

Terrorismo, espulso un 41enne tunisino residente a Vimercate

L'uomo era stato attenzionato dalle forze di polizia perchè si era dimostrato disponibile a compiere gesti eclatanti ed era in contatto con un foreign fighter in Siria

Aveva contatti con un connazione foreign fighter in Siria, si era mostrato disponibile a compiere un gesto eclatante e aveva più volte esternato sentimenti di odio nei confronti dell'Italia. Per questi motivi un cittadino tunisino di 41 anni, residente a Vimercate, in Brianza, è stato espulso dal territorio nazionale per motivi di sicurezza dello Stato.

Si tratta della ventiseiesima espulsione del 2018 per un totale di 263 i soggetti gravitanti in ambienti dell’estremismo religioso espulsi con accompagnamento nel proprio Paese, dal 1° gennaio 2015 ad oggi. Il tunisino era stato attenzionato dalle Forze di Polizia per i contatti avuti con un suo connazionale foreign fighter in Siria e per i comportamenti estremisti. Già nel 2015 il 41enne era stato espulso con un provvedimento del ministro dell’Interno emesso per motivi di sicurezza dello Stato ma lo scorso 24 giugno è stato nuovamente bloccato mentre tentava di rientrare in Italia illegalmente dalla frontiera di Linosa.

Fermato e arrestato, il 41enne è finito in carcere a scontare una pena di 7 mesi e 28 giorni per furto aggravato e produzione di sostanze stupefacenti. Appena scarcerato, lo straniero è stato accompagnato presso il Centro per rimpatri di Torino ed è stato accompagnato in Tunisia con un volo decollato dalla frontiera aerea di Palermo diretto ad Hammamet.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorismo, espulso un 41enne tunisino residente a Vimercate

MonzaToday è in caricamento