rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Seregno

Chiama i carabinieri per una donna ubriaca nel suo bar ma finisce nei guai per il green pass

Il gestore non aveva controllato la validità della certificazione verde alla cliente. Doppia multa

Era già ubriaca e continuava a chiedere altra birra e a molestare i clienti. Ed era dentro il locale senza green pass. Ma soprattutto era entrata senza che nessuno effettuasse un controllo, motivo per cui nei guai è finito anche il gestore del locale.

E' successo a Seregno, nel corso della nottata di venerdì 10 dicembre, quando intorno alle due una pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia di Seregno è intervenuta presso una nota birreria della zona in seguito alla segnalazione di una donna ubriaca che stava molestando i clienti e continuava a richiedere ulteriori boccali di birra. E a prendere il telefono per far accorrere i carabinieri era stato proprio il gestore.

Durante il controllo i militari hanno però scoperto che la donna, una 52enne residente a Milano, che è apparsa in evidente stato di alterazione psico-fisica da abuso di alcol, era seduta a un tavolo all’interno del locale intenta a consumare patatine e birra. Ma non aveva il green pass. Per la cliente e per il titolare è scattata una multa in seguito alle violazioni relative alle prescrizioni per l’accesso ai servizi di ristorazione per il consumo al tavolo al chiuso (art. 9 bis co. 1 let. a) e all’obbligo della verifica del rispetto delle predette prescrizioni (art. 9 bis co. 4). La sanzione prevista varia da 400 a 1000 euro e il locale è stato segnalato alla prefettura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiama i carabinieri per una donna ubriaca nel suo bar ma finisce nei guai per il green pass

MonzaToday è in caricamento