Cronaca Libertà / Via Antonio Canova

Trovato ferito in strada: ubriaco, picchia medici del 118 e agenti

L’uomo, un trentacinquenne cittadino dell’Ecuador, è stato fermato a fatica dagli agenti della polizia locale e portato al comando di via Marsala. E’ stato denunciato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. L’accaduto

Non ha saputo spiegare come si era procurato quella ferita alla mano. In compenso, l’unica cosa che ha saputo fare è stata scagliarsi contro i medici del 118 e gli agenti della polizia locale che, invece, avrebbero voluto soltanto aiutarlo. 

Minuti di panico nella notte tra sabato e domenica in via Canova a Monza, teatro di una violenta aggressione contro i sanitari di Areu e i vigili. A scagliarsi contro di loro è stato un cittadino trentacinquenne dell’Ecuador, che gli stessi medici stavano soccorrendo dopo averlo trovato ferito in strada. 

Gli operatori del 118, non riuscendo a spiegarsi l’origine della ferita, e temendo che l’uomo fosse stato investito da un’auto pirata, hanno allertato la polizia locale, che in pochi minuti è arrivata sul posto. 

Neanche gli agenti, però, sono riusciti ad ottenere una spiegazione dall’uomo che, evidentemente ubriaco, si è scagliato contro chiunque trovasse sulla sua strada. 

Il trentacinquenne ha preso a calci tutti i soccorritori e ha aggredito gli agenti con schiaffi e pugni al volto e calci alla parte bassa del corpo. 

Non senza fatica, i vigili sono riusciti a bloccarlo e portarlo nel comando di via Marsala dove il trentacinquenne è stato denunciato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio a pubblico ufficiale e ubriachezza molesta. 

L’ecuadoregno, che è titolare di un permesso di soggiorno con validità illimitata, ha piccoli precedenti per ricettazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato ferito in strada: ubriaco, picchia medici del 118 e agenti

MonzaToday è in caricamento