Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Sbaglia valigia e dentro trova 69 uccellini rari nascosti nei bigodini, quasi tutti morti

In corso le indagini per rintracciare il vero proprietario del bagaglio

E' bastata una semplice distrazione, una valigia scambiata per la propria e una sconcertante scoperta. Nel bagaglio anzichè vestiti o oggetti personali c'erano una settantina di volatili rari, provenienti dal Brasile, destinati a essere venduti per trecento euro ciascuno sul mercato nero, molti dei quali ormai già morti.

E' stato questo lo spettacolo che lo scorso 2 giugno si è presentato agli occhi di un cittadino brasiliano che ha rinvenuto i 69 “passeriformi” rari  dentro un bagaglio ritirato all'aeroporto di Milano Malprnsa al termine di un volo e scambiato, per errore, per il proprio.

L'uomo, una volta giunto in hotel, si è accorto di non riuscire ad aprire il bagaglio e ha subito capito che non si trattava della sua valigia. Secondo quanto riferito dal cittadino, che dopo la scoperta si è subito presentato presso il commissariato di Sesto San Giovanni, erroneamente si era impossessato della valigia a Madrid, durante un scalo.

Una volta tranciato il lucchetto, dentro il bagaglio aveva trovato varie scatole di cartone che contenevano alcuni uccellini, molti dei quali ormai privi di vita, chiusi dentro alcuni bigodini.

Gli agenti del Commissariato di Sesto San Giovanni hanno richiesto l’intervento della Veterinaria dell’ATS e gli uccellini sono stati affidati all’E.N.P.A. di Milano che ha proceduto ad estrerre i volatili dalle scatole. Si tratta di uccelli davvero rari, talmente tanto che lo stesso Ente Nazionale Protezione Animali sta ancora definendo la classificazione delle specie. Sono in corso le indagini per rintracciare il vero proprietario del bagaglio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbaglia valigia e dentro trova 69 uccellini rari nascosti nei bigodini, quasi tutti morti

MonzaToday è in caricamento